In Necessità Virtù 2015

inv15

Per Compagnia Brincadera il Festival In Necessità Virtù significa molto.
Significa produrre uno sforzo consistente, per le forze a disposizione, nel fare buona cultura. In termini artistici, organizzativi, amministrativi, comunicativi.
Significa costruire nuove relazioni e dare valore a quelle costruite nel tempo. Sguazzi, CSV, Alchimia, fino all’ultimo dei collaboratori e degli artisti.
Significa difendere un’idea politica di partecipazione alle cose pubbliche; il tentativo di qualificare la propria presenza nella realtà ordinaria con proposte concrete e sulla base di valori specifici.
Significa, in altre parole, essere pienamente ciò che si è sempre cercato di essere: artigiani solerti, pignoli, festosi, disincantati.

Forme d’arte nel disincanto

Il disincanto è l’esperienza che pone nella condizione di sperare seriamente. Di discernere cosa è possibile sperare, e cosa no. Per noi, ci sono gli eroi del disincanto. Gli eroi del disincanto sono coloro che, nella lucida consapevolezza del male e del dolore, non smettono di perseguire la bellezza. Che hanno deposto l’ambizione di salvarsi, ma non la tensione che da essa proveniva. Coloro che vivono come non pensassero… a come va a finire. Sono eroi non per gesta eccezionali, non per il coraggio, ma per la forza di resistere nel quotidiano, nell’ordinario. Il Festival 2015, In Necessità Virtù – forme d’arte nel disincanto, è per loro: un luogo nel quale provare a far accadere la magia buona, quella per cui la realtà non schiaccia e pretende d’escludere la follia e la voglia di dare senso a ogni dettaglio. Un luogo e un tempo nei quali, attraverso l’arte, si coltiva la virtù di essere incantati.

Giuseppe Goisis
DIRETTORE ARTISTICO

 

In Necessità Virtù 2015
vai al sito dedicato
www.invfestival.it